PUBBLICITA'




martedì 11 settembre 2018

Bernardeschi: Bisogna prepararsi a vincere prima di voler vincere.



Bernardeschi: Bisogna prepararsi a vincere prima di voler vincere. 



"Roberto Mancini è l'uomo giusto per ripartire. Ha giocato a calcio, sa cos'è il calcio, è stato un grandissimo campione e anche un grandissimo allenatore. E lo sarà ancora. Bisogna dargli fiducia e avere pazienza nel suo lavoro". Parola di Federico Bernardeschi, che in un'intervista rilasciata a 'Undici', nel numero in edicola da oggi, ha fotografato il momento della nazionale. "Bisogna prepararsi a vincere prima di voler vincere: questa è una cosa fondamentale. Se si vuole tutto subito, alla fine si stronca tutto. Se subito ci si aspetta un’Italia che vince 4-0 le prime cinque amichevoli, c’è qualcosa che non va - ha evidenziato il centrocampista offensivo della Juventus - Quando si tocca il fondo bisogna prendersi per mano, tutti insieme, e risalire. Bisogna andare tutti nella stessa direzione: la stampa, i giocatori, gli addetti ai lavori. Tutti dobbiamo fare un discorso di mentalità".

In difesa del gruppo azzurro continua: "Questo gruppo di giocatori vale: ci sono tanti giovani di personalità e di prospettiva, abbiamo un gruppo sano e forte da cui poter ripartire. Ovviamente il giovane non può esser il veterano, ci vuole un po' più di tempo. Chi ha tre presenze in Nazionale - ricorda - non può essere come chi ne ha ottanta. Quello che non bisogna sbagliare è il fatto di criticare un gruppo di giovani, criticare il fatto che questi giovani non sono pronti. Diamo loro tempo di crescere. Ci sono passati anche i vari Del Piero, Totti, Maldini. Il giocatore cresce, matura: l'esperienza fa tanto nel calcio".


Nessun commento:

Posta un commento

Prima PaginaPRIME PAGINE




PUBBLICITA'