lunedì 10 febbraio 2014

LA JUVE SI ADDORMENTA



LA JUVE SI ADDORMENTA



Il finale di Juventus- Inter aveva gia' fatto accendere delle spie rosse per quanto riguarda la difesa Bianconera, ma evidentemente sono state prese sottogamba e i risultati si sono visti ieri pomeriggio, dove sono stati letteralmente buttati al vento due punti pesantissimi , che potevano mettere un sigillo importante nel discorso scudetto .

Barzagli , e' inutile negarlo, sembra essere l'unico difensore che garantisce una continuita' di rendimento straordinaria, senza mai sbavature clamorose e soprattutto in grado di gestire le situazioni di eccessiva confusione del reparto arretrato, che sembra impazzire di tutto punto quando le partite hanno una direzione chiara e precisa ( vedi la sconfitta di Firenze ) . Ieri la coppia Bonucci- Chiellini ha messo in mostra tutti i suoi limiti, con appoggi approssimativi e palloni scaraventati alla viva il parroco quando invece era necessario tenere palla e smorzare l'entusiasmo Scaligero alimentato dalla prodigiosa capocciata di Luca Toni , in versione Mondiale 2006. Parere personale, ho sempre visto come sopravvalutati questi due difensori, che infatti a livello internazionale , e sto parlando di Champions, soffrono oltremisura il confronto contro avversari piu' preparati di quelli incontrati nella nostra Serie A. Marcature incomprensibili dove l'avversario e' libero di staccare senza problemi in area piccola e soprattutto contrasti persi in mezzo al campo che spesso fanno ripartire l'avversario in maniera fatale ( vedi il gol preso in Coppa Italia contro la Roma ) . E meno male che Buffon e' tornato sui livelli di qualche stagione fa e compie interventi a dir poco strepitosi, come quello sulla conclusione di Toni che sembrava gia' destinata nell'angolino basso della porta Juventina.

Per il resto si e' visto un gioco discreto , ma con un'intensita' minore nella seconda frazione di gioco, dovuta probabilmente all'eccessiva sicurezza creata dal doppio vantaggio al termine dei primi 45 minuti di gioco. Conte e' giustamente infuriato , anche se non lo ha fatto vedere troppo davanti ai microfoni Rai e Mediaset, e oggi torchiera' la squadra per aver sprecato un'occasione d'oro di allungare in maniera letale sulla seconda in classifica. Questa Roma e' squadra molto solida e non avendo le coppe Europee se la giochera' fino alla fine, per cui meglio mettersi in testa che lo scudetto e' ancora distante anni luce, altro che pensare ai record di punti , che vengono in secondo piano rispetto alla vittoria finale del campionato.

Una nota di merito per Osvaldo , giocatore di sicuro affidamento, che ha avuto un impatto molto positivo nel gioco di squadra, andando a colpire il palo dopo pochi minuti e scambiando palloni di grande qualita' con i compagni . Personalmente lo vedo superiore a Llorente , ma si sa che caratterino lo contraddistingue, resta il fatto comunque che la Juve ha potenziato ulteriormente un reparto gia' forte di suo. 

Ora cambiamo pagina e pensiamo al Chievo come fosse il Barcellona, non c'e' modo migliore di affrontare il prossimo turno , per farsi perdonare questo mezzo passo falso e conoscendo Antonio Conte, ci sara' una Juve con la bava alla bocca ....

Giordano Enrico

Nessun commento:

Posta un commento

Post Recenti