mercoledì 3 aprile 2013

Champions League 2013: BAYERN - JUVENTUS , GAME OVER ?



L'EDITORIALE DI ENRICO

BAYERN - JUVENTUS , GAME OVER ?

Che tirasse una brutta aria lo si era capito subito, visto che dopo appena 25 secondi si riaffacciava nella mente dei tifosi Juventini lo spettro di Felix Magath. Per chi ha avuto la sfortuna di assistere a quella maledetta fianle nel 1983, non puo' non essere tornata alla memoria la velenosa traiettoria che consegno' la coppa nelle mani del meno quotato Amburgo. Ebbene, dal momento in cui la palla gonfia la rete di Buffon, tutto era subito chiaro, perche' il Bayern non e' il Celtic e soprattutto appare una squadra di una solidita' impressionante, nonostante una difesa non certo irresistibile.

Ma quando vedi Robben e Ribery devastare le fasce laterali contro i modestissimi Peluso e Liechsteiner , allora ti rendi conto che c'e' ben poco da fare, soprattutto poi se in mezzo al campo sia Marchisio che Pirlo , appaiono come due ectoplasmi , molto lontani dalle loro potenzialita' , che tutti abbiamo ammirato in questi anni. Il solo Vidal e' apparso all'altezza della situazione, sempre grintoso e tonico nei contrasti e l'unico ad aver impensierito il portiere Tedesco con un poderoso tiro da fuori area. In attacco poi , il nulla assoluto, a conferma del fatto che in campagna acquisti sarebbe stato necessario l'arrivo di un Top Player che facesse la differenza in match del genere, non certo l'arrivo di due pedine assolutamente inutili come Anelka e Bendtner .

A questo punto non rimane che girare pagina e cominciare a pianificare investimenti di qualita' in sede di calciomercato, perche' e' evidente che la squadra non e' in grado di competere a certi livelli. Sperare in un clamoroso ribaltamento nella gara di ritorno mi sembra quantomai utopico, vista la qualita' dei tedeschi, che verranno a giocarsela pure a Torino e credo che almeno un gol lo faranno, rendendo cosi' impossibile qualsiasi tentativo di recupero da parte degli uomini di Conte. Siamo realisti cari tifosi, forse qualcuno aveva sopravvalutato questa squadra , pensando gia' alla finale di Wembley, la verita' e' che ci mancano ancora delle pedine di qualita' in mezzo al campo che compensino il gap con le prime 4-5 squadre di Champions. 

Un applauso quindi ai nostri avversari , che hanno strameritato di vincere , giocando un grande calcio e mettendoci sotto sia dal punto di vista agonistico che sotto quello tattico. Io non mi faccio illusioni per il ritorno , ma in un angolo nascosto del cuore arde ancora una piccola fiammella di speranza.........

GIORDANO ENRICO

Nessun commento:

Posta un commento

Post Recenti