martedì 5 febbraio 2013

Serie A: Ultima giornata 02-03/01/2013


Panchine scadute


Nella giornata che segna il ritorno da protagonista di Mario Balotelli nel campionato italiano, due allenatori salutano le panchine di quelle che erano le loro rispettive squadre.
Zdenek Zeman cade dal treno forse più ambizioso della sua carriera in un modo quasi grottesco, se si considerano alcuni incredibili errori della difesa romanista. La patata bollente sarà ora affidata ad Aurelio Andreazzoli, forse solo temporaneamente, in attesa di un successore che dovrà saper gestire uno spogliatoio non facile, un pollaio con troppi galli, secondo il parere di alcuni.

A Palermo cade Gian Piero Gasperini, in qualche modo anche lui profeta del calcio offensivo, che in Sicilia non è proprio riuscito ad attuare i suoi progetti, nè a far vedere alcunchè di offensivo, se non per altri versi, forse. La sconfitta in casa ha fatto traboccare il vaso, e se il vaso si chiama Zamparini non bisogna aspettare molto, l'esonero arriva ineluttabile come la pioggia. La situazione dei siciliani è seria davvero, i rosanero sono ultimi, la serie B non è un'orizzonte lontano come si pensava ad inizio stagione.

Da poco è saltata anche la panchina di Gigi Delneri a Genoa e il "nuovo" arrivato Ballardini sembra aver portato idee chiare e una ventata di freschezza, visti i recenti risultati dei rossoblu, che domenica hanno battuto la Lazio.

C'è un'altra panchina non proprio saldissima, dopo questa giornata. La sconfitta dell'Inter contro il non quotatissimo Siena, peraltro con alcuni nuovi innesti in campo, non sarà certo piaciuta a Massimo Moratti, che in queste ore probabilmente avrà fatto finta di non sentire il sapore beffardo dei goal segnati da Balotelli sull'altra sponda di Milano. Col Siena si doveva vincere, senza se e senza ma, invece Handanovic ne ha prese tre. Come se non bastasse il periodo è nero, una sola vittoria nelle ultime 5 partite, sei punti negli ultimi sette incontri. Se andiamo a guardare a un anno fa, sembra il ripetersi della situazione che portò all'esonero del predecessore di Stramaccioni. Ranieri concluse la sua esperienza a Milano dopo aver totalizzato 40 punti in 26 giornate. Stramaccioni ne ha fatti 40 in 23 partite, una media superiore, ma non di molto. Il cambio di panchina avvenne in marzo... e marzo è quasi dietro l'angolo.

Fernando Torsello
skip109-calcio@yahoo.it

Nessun commento:

Posta un commento

Post Recenti