domenica 23 dicembre 2012

IL GIOCO DI ZEMAN E' LA FINE DEL MONDO



IL GIOCO DI ZEMAN E' LA FINE DEL MONDO


Se esistesse un premio per il miglior gioco espresso in campionato, senza ombra di dubbio andrebbe assegnato al grande Zeman, che ieri sera ha letteralmente annichilito un Milan troppo fragile per reggere l'impatto con l'armata Giallorossa. Spettacolo di grande effetto scenico , tanto che per alcuni minuti ho controllato di non aver sbagliato canale ed essermi sintonizzato su Barcellona Channel......Pressing a tutto campo , verticalizzazioni, inserimenti devastanti dei centrocampisti, gioco arioso che sfruttava al meglio le corsie laterali e sorpresa delle sorprese, un portiere a dir poco fenomenale, capace di far sparire la palla dai piedi del Bomber El Shaaraway , che restava a bocca aperta come vittima di un gioco di prestigio.

A tutta questa bellezza, va aggiunta una prestazione straordinaria di due giocatori fino ad ora poco protagonisti, nonostante le loro grandiose qualita' tecniche e caratteriali. Sto parlando di Lamela e De Rossi, autentici mattatori dell'incontro, capaci di aprire in due una difesa assolutamente inadeguata per un incontro di questa portata. Azione da manuale del calcio quella che vede De Rossi fintare la conclusione da lontano per poi smarcare il compagno con un assist degno del miglior Rivera,roba da Standing Ovation, perche' cosi' si gioca solo in paradiso. Ma che dire di Lamela , freddo e lucidissimo dopo il passaggio geniale di Capitan Futuro e ancor piu' bravo nello stacco di testa che ha portato la Roma sul 4-0, ricordando un famoso gol di Van Basten nella finale di Coppa dei Campioni contro lo Steaua.

E poi ragazzi una cosa che non mi sarei mai aspettato, ovvero la ritrovata giovinezza di Capitan Totti, che corre per tutto il campo e insegue gli avversari, merito del gran lavoro di Zeman sulla testa del giocatore, che lo ha ricaricato a livello di motivazioni e lo sta valorizzando come forse nessun allenatore e' mai riuscito a fare, spostando il suo raggio d'azione molti metri piu' avanti.....chissa' cosa sarebbe successo se lo avesse avuto fin da ragazzino....a quest'ora forse il record di segnature sarebbe ben superiore.......

Insomma un grande applauso al Boemo, che ci sta deliziando col suo gioco, illuminando un Torneo che sembra avere ben poco da dire per quanto riguarda il vincitore, visto che il gruppone dietro la Juve non riesce a cambiare marcia . Buon Natale a tutti gli appassionati di calcio augurandoci di assistere ad un 2013 senza le polemiche e i veleni che hanno contraddistinto quest'annata calcistica.


GIORDANO ENRICO

Nessun commento:

Posta un commento

Post Recenti