martedì 18 dicembre 2012

Calcio Serie A : Fra Sorprese e Conferme



FRA SORPRESE E CONFERME

Da sempre si dice che il campionato italiano, a differenza di altri campionati europei, è ricco di risultati sorprendenti e non di rado può accadere che una big possa perdere contro una squadra di bassa classifica. La giornata appena conclusa non fa che confermare ciò. A cominciare dalla Roma, miglior attacco del campionato, che esce sconfitta dalle nebbie veronesi (il Chievo di Eugenio Corini è alla terza vittoria consecutiva) e vede ridimensionare un pò le proprie ambizioni, che a dire il vero non si sono mai capite. Stavolta nulla hanno potuto le qualità di Totti e Osvaldo contro la caparbietà dei gialloblu, in rete con il capitano Pellissier.

Questo campionato indubbiamente frizzante ci regala un' altra partita scoppiettante in quel di Catania, dove la Sampdoria vinceva 1-0 alla fine del primo tempo, ma poi è costretta a subire la furiosa rimonta dei siciliani, pur privi di Gomez, che alla fine riescono a vincere 3-1. La sconfitta costa il posto a Ciro Ferrara, che si vedrà ora sostituito da Delio Rossi. Perde il posto anche Serse Cosmi, dopo la travolgente vittoria della Fiorentina con il Siena, nel derby toscano. Il nuovo allentore dei senesi sarà Iachini.

Poche sorprese, invece, nello stadio dei campioni d'Italia. Basta meno di mezzora alla Juventus per conquistare i tre punti, in una partita senza storia. Colantuono avrebbe forse fatto bene a restarsene a casa per guarire meglio dall'influenza, anzichè assistere al match. Bianconeri già campioni d'inverno perchè il Napoli, altro risultato inaspettato, subisce una rocambolesca sconfitta contro il Bologna di Pioli. 2-3 il punteggio finale, decisivo e bellissimo il goal di Konè, in acrobazia.

Una serie di incredibili episodi consente al Milan di vincere 4-1 con il Pescara, punteggio eccessivo per rossoneri. Fondamentali gli autogol di Abbruscato e Jonathas ; per il Milan la rete di Nocerino e il solito goal di El Shaarawy, autore anche dell'assist per il compagno. Con lo stesso punteggio il Parma vince contro un Cagliari che sembra ripiombato nel periodo negativo precedente all'arrivo di Pulga e Lopez, si tratta infatti della quarta sconfitta di fila per i sardi.

Non sorprende il pareggio fra Genoa e Torino, entrambe continuano a funzionare come due vecchie lavatrici che non riescono a lavare i panni sporchi. Urge un qualche anticalcare per non compromettere definitivamente i meccanismi delle due macchine o forse è il caso di provvedere alla sostituzione di qualche pezzo.

Fernando Torsello

Nessun commento:

Posta un commento

Post Recenti