lunedì 12 novembre 2012

LA FIORENTINA PASSEGGIA NEL PRESEPE ROSSONERO


LA FIORENTINA PASSEGGIA NEL PRESEPE ROSSONERO

Si avvicicna il Natale, ma a San Siro il presepe e' gia' stato allestito dalla prima giornata di campionato, quando la disastrata Sampdoria di Ciro Ferrara riusciva a ottenere una vittoria facile facile, meglio dello famoso spot del Gratta e Vinci. Poi e' stata la volta della tignosa Atalanta, che non credeva ai propri occhi di fronte a tanta generosita' da parte dei Re Magi Rossoneri, piccolo particolare che quelli piu' famosi erano solamente tre, mentre qui ve ne sono ben di piu'......

Dopo qualche piccolo segnale di vita nelle ultime esibizioni, ecco che ci risiamo coi vecchi problemi, ovvero una difesa che meriterebbe come sponsor lo Zelig e un attacco tragicomico, in cui il risorto Pato si dimostra peggio di Lazzaro, centrando il gelataio del terzo anello con uno sciagurato rigore, che ricordava molto il calcio piazzato che di solito si vede nelle partite di Football Americano, peccato che questo sia uno sport completamente diverso.....

Ma che dire della disarmante facilita' con cui Borja Valero arriva dritto dritto in porta, saltando i difensori rossoneri come fosse Alberto Tomba tra i paletti conficcati nella neve, assolutamente sconcertante  !!!!
A centrocampo poi il povero Montolivo predica nel deserto, circondato da statuine di gesso che hanno la mobilita' dei personaggi del presepe Natalizio. Insomma , chi ha bisogno di punti preziosi, faccia pure domanda di giocare a San Siro, qui ci sono doni per tutti !!!!

In serata, solito summit tra Berlusconi , Galliani e Allegri, come se qualche pozione magica riuscisse a rinvigorire una disastrata formazione. Qui c'e' poco da fare ragazzi, o si cambia tecnico o si rischia di vedere la squadra , sprofondare in acque a dir poco pericolose, perche' se ci si guarda alle spalle, il precipizio e' veramente molto vicino, e il Milan assomiglia tanto a Willy il Coyote , al quale ad un certo punto manca la terra sotto i piedi dopo una lunga rincorsa. Se  guarda sotto, il Milan potrebbe spaventarsi e precipitare come il famoso personaggio dei cartoni animati.


Alla prossima puntata di questo tragicomico cammino rossonero, mi sa che come dice Obama, il bello deve ancora venire...........

GIORDANO ENRICO

Nessun commento:

Posta un commento

Post Recenti