mercoledì 21 novembre 2012

IL RUGGITO DELLA JUVE



IL RUGGITO DELLA JUVE






Serata da Campioni ieri sera allo Stadio Olimpico di Torino, dove i detentori del piu' prestigioso Trofeo Continentale sono stati asfaltati dalla Juventus, alla faccia dei rosiconi che si attaccano agli errori arbitrali e alle dietrologie da strapazzo , per giustificare il primo posto in campionato dei bianconeri.  Se qualcuno non se ne fosse accorto , c'era un rigore solare su Mirko Vucinic nel secondo tempo, che lanciato a rete e' stato letteralmente sbilanciato al momento di concludere a rete, ma non solo, il nuovo entrato Giovinco e' stato fermato da un inesistente fuorigioco mentre era lanciato solo soletto davanti al portiere avversario. 
Ebbene , nonostante queste due grossolane sviste arbitrali, il successo e' arrivato ugualmente, segno che se una squadra ' forte , vince ugualmente la propria partita e non si lascia andare ad atteggiamenti da Bar dello Sport, che non fanno certo bene alla propria immagine.

Ma soffermiamoci sulla gara splendida contro il Chelsea, dove i bianconeri hanno dimostrato una solidita' incredibile, rischiando in qualche velenoso contropiede avversario soprattutto grazie al genietto Oscar , sempre imprevedibile in ogni sua singola giocata. Ma ogni volta che veniva avanti, la Juve costringeva gli Inglesi a difficilissimi recuperi e affannosi tentativi di bloccare l'iniziativa del reparto offensivo della squadra di casa. Spinta da un meraviglioso pubblico, la Juve lavorava ai fianchi i Blues per poi sferrare tre micidiali colpi che li mandavano letteralmente al tappeto e solo una disgraziatissima serata dell'incostante Mirko Vucinic , ha impedito un risultato ben piu' umiliante, sullo stile di Milan - Real Madrid di Sacchiana memoria.

Sugli scudi naturalmente un meraviglioso Quagliarella, vera spina al fianco della difesa del Chelsea, che non sapeva come prendergli le misure, visto che svariava su tutto il fronte d'attacco , peccando di egoismo in qualche singola giocata, non a caso ha avuto qualche violento battibecco con Liechsteiner e Vucinic. Ma sono errori ampiamente perdonabili, visto sia il gol dell'andata che ha permesso alla Juve di uscire indenne dallo Stadio Londinese, sia la prodezza geniale in occasione del primo gol, che ha spiazzato il bravissimo Cech. 

Ma un particolare applauso va al reparto di centrocampo, straordinario sia in fase propositiva che in quella di copertura, chiudendo ogni spazio e mandando in tilt la fantasia delle mezze punte Inglesiche solo in poche occasioni hanno impensierito il nostro portierone Buffon. Si tratta senza dubbio di uno dei reparti piu' completi di tutta la Champions League. Bravissimi anche i tre difensori, sempre puntuali e  precisi nelle chiusure, che hanno dato una prova di maturita' internazionale di tutto rilievo con una intensita' e una grinta da ammutolire tutti gli scettici.

Insomma, cari amici Juventini e non, la partita di ieri ci ha restituito una Juve di nuovo competitiva a livello Europeo , il cui ruggito ha spaventato davvero tutte le partecipanti della Champions.......


GIORDANO ENRICO


Nessun commento:

Posta un commento

Post Recenti