sabato 20 ottobre 2012

UNA TRANQUILLA DOMENICA DI PAURA


UNA TRANQUILLA DOMENICA DI PAURA 

Vedere Galliani col sorriso in tribuna Vip sembra essere un lontanissimo ricordo. Da quando il Patron Berlusconi ha deciso di applicare la Spending Review , come se d'incanto fosse diventato un discepolo del tecnico Mario monti, l'Amministratore Delegato del Milan ha dovuto navigare in un mare in tempesta. 

Prima la contestazione dei tifosi, con tanto di abbonamenti rimborsati, poi il clamoroso sfogo di Antonio Cassano in sala stampa, accusando proprio il buon Galliani di essere un venditore di fumo. Quindi la disastrosa partenza dei rossoneri in campionato , col terreno di San Siro che sembra diventato come il santuario di Lourdes per tutte le squadre in cerca di punti facili. 

Insomma , il quadro generale e' tutt'altro che roseo e il futuro sembra ancora meno promettente. Le recenti dichiarazioni di Allegri in sala stampa, nelle quali si dice convinto che entro Natale il Milan avra' un'altra classifica, mi fanno a dir poco sorridere, perche' se classifica diversa sara', ho come l'impressione che sara' anche peggiore di quella attuale. Tra un Pato piu' fragile del cristallo di Murano, un Boateng che sembra il sosia di quello visto l'anno scorso come vittima di un rito tribale,un Nocerino che si e' sgonfiato come un palloncino e un Robinho colpito da veri e propri attacchi isterici manco fosse una donna con le mestruazioni, il quadro e' quantomai preoccupante. Se potessi fare un paragone pittorico, permettetemi la licenza artistica, il Milan assomiglia molto al famosissimo "Urlo di munch", e se osservate le espressioni di Galliani non sembra molto distante nemmeno il suo volto dal capolavoro pittorico. 

Quella di stasera sembra una gara a dir poco proibitiva, perche' all'olimpico i rossoneri se la vedranno con una Lazio in grandissima forma, che davanti ha un Klose in versione Rummenigge che buca la rete con una facilita' disarmante.La difesa rossonera per contro e' quantomai imbarazzante, per non parlare dell'attacco, dove il piccolo Faraone sta tenendo in piedi la baracca, spesso deve prendere palla da solo e andare in porta,ma non puo' funzionare sempre questo metodo. Pazzini poi dopo un inizio roboante con la tripletta di Bologna, si e' perso nella confusione generale, spesso deve rientrare in mezzo al campo per toccare qulache pallone, perche' dalle ali non arriva un cross degno di essere chiamato tale. Unica nota lieta e' Montolivo che in Nazionale ha dimostrato di essere in gran forma, e che se spostato di qualche metro in avanti puo' diventare il Pirlo della situazione, capace di smarcare le punte e concludere a rete con i suoi tiri da lontano, sempre molto pericolosi. 

Insomma stasera se tutto va come immagino, si potrebbe assistere al tanto annunciato esonero di Allegri, perche' nonostante le rassicurazioni a mezzo stampa di Adriano Galliani, l'impressione e' che la pazienza sia finita e la vittima sacrificale sia gia' in rampa di lancio, per poi svoltare pagina e chissa' che non vedremo Superpippo sulla panchina rossonera gia' dal prossimo turno di campionato.....

Giordano Enrico

Nessun commento:

Posta un commento

Post Recenti