lunedì 29 ottobre 2012

DOPO GRILLO, IN SICILIA SBARCA IL MILAN


DOPO GRILLO, IN SICILIA SBARCA IL MILAN 

A Palermo sbarca quella che assomiglia piu' all'armata Brancaleone che ad una squadra di calcio, manca solo Vittorio Gasman .........Scherzi a parte, mi sembra che la vittoria di sabato scorso contro il derelitto Genoa di Del Neri, sia piu' merito delle sviste arbitrali che della prestazione Milanista, ancora una volta poco convincente.

Il ritorno in campo di Pato e' stato impalpabile e come al solito, ha dovuto risolvere la matassa il ragazzino dal nome di Araba memoria , che sollevatosi sul suo tappeto volante ha spazzato via le paure di un ennesimo risultato negativo.  Ma non si puo' onestamente andare avanti in questa maniera, con una squadra sempre timorosa ad ogni affondo avversario e quantomeno precipitosa quando si tratta di buttare la palla in fondo alla rete.

Al Barbera, ci sara' il fenomenale Fabrizio Miccoli, capace anche in questo torneo di gol assolutamente strepitosi, come quello realizzato da meta' campo con un gesto tecnico che ha lasciato a bocca aperta tutti gli addetti ai lavori. Se gira a mille il piccolo grande uomo, allora per i rossoneri ci sara' bisogno di una serata tipica dei vecchi tempi, quando il Milan veniva in Sicilia a strappare con vigore i tre punti sul campo , senza neanche soffrire piu' di tanto. Ma ora le cose sono cambiate e di molto, perche' i rosanero avranno davanti una squadra che del Milan ha solo il nome. Bastera' fermare El Shaaraway e ripartire in un rapido contropiede, come insegna il buon Trapattoni, perche' tanto li' in mezzo al campo non c'e' il famoso Oriali osannato da Ligabue nelle sue canzoni, ne' tantomeno il grande Ringhio Gattuso che sbranava ogni avversario  che   osasse presentarsi dalle sue parti.

Ora in quella zona di campo c'e' un certo De Jong, la cui velocita' e' simile a quella di un giocatore del subbuteo, per non parlare di Boateng che sembra Gianni Rivera a Ballando sotto le stelle. Il povero Ambrosini non puo' fare di certo i miracoli, perche' l'usura del tempo comincia a farsi sentire oramai.

Dietro poi bisogna solo mettersi le mani nei capelli , con un reparto da prova del palloncino che ad ogni incursione di un qualsiasi attaccante di accettabile livello, va nel panico piu' totale, sbandando come la monoposto di Barrichello negli ultimi Gran Premi.

Insomma, se Grillo e' sbarcato per raccogliere voti nelle ultime elezioni , il Milan lo fa per raccogliere punti, ma dall'aria che tira credo che il risultato sara' completamente diverso!!! Forse servirebbe proprio il comico Genovese per riportare il sorriso in casa rossonera, visto che i musi lunghi partono dal Presidentissimo, che ha dichiarato pubblicamente di volere occuparsi del proprio partito a discapito della squadra di calcio, per la quale non ha piu' molto tempo. Musi lunghi che poi proseguono sul viso di Galliani , sempre piu' in versione "Urlo di Munch", e quella di Allegri che nelle conferenze stampa e' sull'orlo di una crisi di nervi , sempre pronto a ringhiare ad ogni critica piovutagli addosso.

Auguri a tutte e due le squadre, nella speranza di vedere una bella partita e soprattutto di non assistere ad arbitraggi degni della serie "dilettanti allo sbaraglio".


GIORDANO ENRICO

Nessun commento:

Posta un commento

Post Recenti