martedì 2 ottobre 2012

Diamanti, Gilardino e Giuseppe Rossi: Tre Tenori per la Juventus


Diamanti, Gilardino e Giuseppe Rossi: Tre Tenori per la Juventus


Sto leggendo in questi giorni l'ennesimo struggente e quantomai noioso capitolo, della telenovela llorente Juve. Ad essere sincero, trovo che che noi Italiani siamo troppo malati di esterofilia, al punto che non guardiamo ai nostri talenti, ma piuttosto andiamo a prenderci il Bendtner di turno o ci tiriamo per i capelli , per correre dietro a un Berbatov versione Scilipoti. Da questo punto di vista, dovremmo imparare dagli Americani, autentici maestri nel promuovere i loro campioni sportivi o almeno presunti tali. 

Personalmente ho grande ammirazione per tre giocatori, ovvero Pepito Rossi, Diamanti e non certo ultimo , Gilardino. Mi chiedo come mai la Juve non si faccia avanti per questi tre campioni, che per molte caratteristiche sia in campo che fuori, fanno al caso della Vecchia Signora. 

Giuseppe Rossi, il cui nome riporta alla mente il grande Pablito, e' un mix di tecnica e grinta assolutamente staordinari, capace di tirare con entrambi i piedi, ottimo dribbling, fiuto del gol di Inzaghiana memoria, tiro da fuori di tutto rispetto. Il Top Player assoluto per chi lo sta cercando e non importa se i recenti infortuni sollevano dubbi circa la sua tenuta fisica, perche' il gioco vale la candela. 

Gilardino invece, mi sembra tutt'altro giocatore di quello visto a Milano, forse l'ambiente lo ha caricato di troppe responsabilita' e lui non era pronto, dopo la splendida parentesi emiliana nel Parma. A Bologna in un clima piu' sereno , rivedo tutte le sue qualita', sia come colpitore di testa, che come opportunista nell'area piccola. Vista l'involuzione di Matri, io non ci penserei troppo a portarmi a casa un talento del genere. Per la Juve sarebbe la ciliegina sulla torta e a quel punto qualsiasi obbiettivo sarebbe possibile, pure in territorio Europeo. 

Che dire infine di Diamanti, splendido artista del pallone, capace di qualsiasi giocata, bravo sia nei calci di rigore , che nelle punizioni, grintoso, veloce , duttile tatticamente, quel pizzico di follia che tanto piace a tutti i tifosi. E poi come dimenticare lo splendido feeling nato con Buffon ai recenti Europei, che mi fa pensare a quanto sarebbe salutare avere un giocatore simile per cementare lo spogliatoio ( vero Bonucci? ...) . 

Il Dna non lascia dubbi, sono tre uomini con tutte le qualita' che incarnano lo spirito Juve, e io spero che la societa' cambi rotta e la finisca di buttare soldi su pseudocampioni stranieri visto che il menu italico e' molto vario e appetitoso.........Puntiamo sugli italiani!!!

Giordano Enrico

Nessun commento:

Posta un commento

Post Recenti