mercoledì 26 settembre 2012

Crisi Economica: Opportunità o Impoverimento del Calcio Italiano?


Crisi Economica: Opportunità o Impoverimento del Calcio Italiano?


Erano gli anni di Bearzot e Paolo Rossi, l'Italia vinceva il suo terzo mondiale e le squadre italiane potevano schierare al massimo tre stranieri . Poi la prima invasione di calciatori dall'estero , con vagonate di brocchi incredibili, da Barbadillo a Renato della Roma. Certo sono arrivati anche fior fiore di giocatori, da Maradona a Zico, ricoperti d'oro dalla testa ai piedi perche' gli anni '80 in italia sono stati l'eldorado di ogni calciatore. 

Poi ci si e' messa la famosa sentenza Bosman, e via con l'abolimento del limite di stranieri, con tanto di squadre ,come accaduto nell'inter Morattiana, dove trovare un calciatore italiano era lavoro per i Ris di Parma con tanto di polemiche sui giornali perche' la Nazionale verrebbe danneggiata visto che i nostri talenti passavano il tempo in tribuna come nel caso clamoroso di De Napoli, comprato a peso d'oro da Berlusconi salvo poi tenerselo vicino a guardare le partite.

A proposito di Berlusconi , come non ricordare il faraonico ingresso a Milanello ,con tanto di elicottero e fiumi di denaro gettati sui calciatori come Panariello nella famosa pubblicita' in cui imitava Briatore. Per non essere da meno poi sono arrivati Parma , Lazio e Roma e non certo ultima la nuova inter Morattiana che sperperava miliardi su miliardi senza vincere praticamente nulla. 

Sembrano lontani anni luce quei tempi, visto che oggi tutte le societa' rompono il famoso maialino per capire se ci si puo' permettere qualche acquisto di valore ,ci sono dentro tutti, indistintamente, pure il Cavaliere che ha capito come sia arrivato il momento di puntare sul vivaio, da dove il Milan ha estratto giocatori del calibro di Tassotti , Franco Baresi, Paolo Maldini....... 

E cosa succede? tutti a lamentarsi che il nostro calcio perde di visibilita' , che nessuno vuole piu' venire a giocare in italia, che stanno scappando tutti i campioni. A me sembra invece una grande fortuna perche' e' molto meglio esportare i nostri campioncini, vedi Verratti e ancora prima Giuseppe Rossi, per non parlare di Vialli, Di Canio,Zola.....quale migliore pubblicita' per il nostro calcio? Un Psg che prende Verratti e cerca Insigne , che fino allo scorso anno giocavano in serie B e' una cosa di cui essere orgogliosi!!

D'ora in poi ci sara' piu' spazio per i nostri talenti, che di certo non mancano, ed eviteremo di prendere pseudocampioni come Bendtner o Berbatov sui quali ci si prende per i capelli manco fossero Maradona!! Prendete la Juve, litiga per giocatori di qualita' non eccelsa , per poi avere in casa un Quagliarella o un Giovinco , senza dimenticare il parcheggio di un certo Immobile che secondo me non ha nulla da invidiare a Llorente. 
Evviva la recessione, guardiamola come un'opportunita' non come una disgrazia!

Giordano Enrico

Nessun commento:

Posta un commento

Post Recenti